905036.PNG
905036.PNG

DIECI MILIONI DI MAGGIOLINI

HITLER, PORSCHE E LA VOLKSWAGEN

Autore: Saint-Loup

Codice: 905037

28,00  € 26,60

DISPONIBILE META' GIUGNO 2021

Con Renault de Billancourt iniziava, nel 1957, una moderna epopea dove i grandi costruttori d’automobili prendevano il posto dei cavalieri di Re Artù. Saint-Loup, al secolo Marc Augier (1908 - 1990), che per alcuni critici è l’ultimo dei grandi scrittori francesi dotato di un senso epico, ci regala, con questo Dieci milioni di maggiolini, un testo dove la realtà del XX secolo supera la narrativa medievale.

Il libro è la storia della Volkswagen che, in vent’anni, ha conquistato il mondo. Ma soprattutto è il dramma epico di coloro che l’hanno concepita e costruita.

Vi si vedrà lavorare, lottare, sperare, fallire e riuscire un Hitler totalmente sconosciuto, molto diverso dallo stereotipo che ha disegnato la passione politica. Si incontrerà “l’uomo dallo sguardo magnetico” che sembra far uscire la fabbrica dal suolo con un fenomeno di levitazione, l’ingegner Ferdinand Porsche, il disegnatore visionario e la città pagana “Stadt des KDF Wagens”, sormontata da un’Acropoli del lavoro e della gioia (Kraft durch Freude).

Si viaggerà nella Volkswagen di Rommel attraverso le battaglie della Cirenaica e in quella di Guderian fino alle porte di Mosca.

Ma nel 1945 tutto finirà fino all’arrivo di Heinrich Nordhoff, l’uomo del destino che in vent’anni realizzerà il sogno dei suoi predecessori. Grazie a lui il Maggiolino diventerà la vettura più esportata del mondo. Da quel giorno dieci milioni di Maggiolini percorrono strade, autostrade e deserti del pianeta.

In questa epopea che Saint-Loup ha scritto per le generazioni future, è Friedrich Nietzsche che tiene il volante.

Lingua

ITALIANO

ISBN
9791280121110