LE SS DEL TOSON D'ORO

Volontari Valloni e Fiamminghi nelle Waffen-SS

Autore: Saint Loup

Codice: 909015

€ 33,00

Le SS del Toson d'Oro, scritto da Saint Loup nel 1975, è un libro dedicato ai volontari valloni e fiamminghi che combatterono nelle Waffen SS durante l’ultimo conflitto mondiale. Il ritmo incalzante della narrazione accompagna il lettore tra i combattimenti sul fronte russo descrivendo in modo vivido i sentimenti, le idee e le opinioni dei protagonisti di quei giorni drammatici. Emergono così, come in un’opera wagneriana, gli ultimi cavalieri del Toson d’Oro. Ovvero, i detentori della Croce di Ferro di prima classe. I quali rappresentarono per l’autore una nuova aristocrazia guerriera, sorta dai campi di battaglia, che intendeva ricreare un Medioevo rivisitato in chiave moderna sotto le insegne del Terzo Reich. Saint-Loup (Marc Augier) nasce a Bordeaux il 19 marzo 1908. Per molti ambienti della destra radicale e antisistema, è l’autore che meglio di tutti ha saputo narrare l’impegno in difesa della civiltà d’Occidente minacciata e il sogno dell’Europa delle piccole patrie. In quest’ottica è stato un appassionato fautore del “federalismo etnico” — come provano i suoi apprezzati scritti su Baschi e Bretoni — visto come principio basilare e imprescindibile per la costruzione della nuova Europa. Proprio per l’Europa delle etnie, nel 1942, Saint-Loup indossò l’uniforme tedesca per andare a combattere sul fronte dell’Est contro il pericolo comunista, in un avvicinamento ideale al pensiero politico del tedesco Otto Strasser. Dopo la guerra Marc Augier depose l’uniforme, ma non lo spirito che lo aveva animato in battaglia al fianco dell’antico avversario divenuto commilitone: benché deluso da alcuni aspetti del nazionalsocialismo in cui pure aveva creduto fermamente, il suo itinerario politico è rimasto fedele alla rotta originaria fino alla morte.

Lingua

ITALIANO

Illustrazioni

16 pagine f.t. di foto in bianco e nero

Pagine

512 + 16 f.t.

Misure

15 x 21

ISBN
9788890936159