919021.jpg
919021.jpg

LA DIFESA AEREA IN ITALIA NELLA GRANDE GUERRA

Autore: Basilio DI Marino, Filippo Cappellano

Codice: 919021

21,00  € 19,95

Durante la Grande Guerra la Difesa Aerea non fu la maggiore priorità del Comando Supremo, né avrebbe potuto esserlo date le caratteristi- che del conflitto, che richiedevano la massima concentrazione dello sforzo sulla linea del fronte, e dati i limiti dello strumento aereo, fortemente condizionato in termini di capacità di carico e raggio d’azione. Tuttavia, l’esperienza della Difesa Aerea italiana nella Grande Guerra fornisce interessanti spunti di riflessione in merito sia alla necessità di combinare opportunamente misure attive e passive, privilegiando l’impiego offensivo dello strumento aereo in termini di controaviazione, sia all’esigenza di garantire una qualche misura di protezione ai centri industriali e demografici, attivando un’organizzazione imperniata su mezzi aerei e controaerei e su una rete di avvistamento e allarme, il tutto coordinato da una centrale operativa tramite una rete di collegamenti de- dicati. Tutti insegnamenti dei quali il futuro avrebbe dimostrato l’importanza e che, purtroppo, non sarebbero stati applicati nella misura che sarebbe stata necessaria.

Lingua

ITALIANO

Illustrazioni

Illustrato con foto in bianco e nero

Pagine

278

Misure

16 x 24

ISBN