ON COMBAT

Psicologia e fisiologia del combattimento in guerra e in pace

Autore: Dave Grossman con Loren W. Christensen

Codice: 934010

€ 30,00

Basato sull'analisi di centinaia di casi, sulla consultazione di innumerevoli rapporti post-azione in ambito militare e civile, sulla corrispondenza tra l'autore e i protagonisti di decine di combattimenti e azioni di polizia, il best seller statunitense spiega la dinamica fisiologica e psicologica dell'essere umano mentre si trova in combattimento, o in stato di estrema emergenza, analizzando i processi delle reazioni fisiche e mentali che scaturiscono dal conflitto del sistema parasimpatico con quello simpatico, le distorsioni di percezione spaziale, temporale, visiva, uditiva, i meccanismi di difesa e di maggior capacità che il corpo e il cervello automaticamente attivano, e soprattutto il loro influsso combinato sulla performance del combattente e la possibilità, tramite l'addestramento e la conoscenza dei meccanismi, di dominare, guidare e volgere a proprio favore ciò di cui la natura ha dotato l'essere umano per la sopravvivenza. Nello stesso modo vengono considerati i traumi e gli interventi psicologici necessari a ristabilire un equilibrio nella psiche oltremodo sollecitata del combattente, il c.d. "prezzo del combattimento", ricostruendo in chiave metastorica le motivazioni etico-morali-psicologiche alla base dell'essere "guerriero" (militare o civile che sia) e di come queste incidano non solo sulla performance, ma soprattutto sulla capacità del singolo di valutare, giudicare e portare il peso delle proprie azioni. In questo ambito assume un ampio rilievo l'analisi della violenza nella società attuale (principalmente quella statunitense, ma applicabile all'intero mondo occidentale) e di come l'impatto di media e videogiochi violenti sulla psiche e sul comportamento dei minori, specie in relazione alle stragi nelle scuole, sia arrivato ad un livello di guardia ormai difficilmente tollerabile. Gli insegnamenti sulla gestione dello stress e sui processi decisionali in situazioni di grande pressione possono essere applicati anche ad altri ambiti meno estremi del combattimento, così come quelli sull'addestramento e sulla formazione del personale: si consideri ad esempio la respirazione "tattica", impiegabile in qualsiasi momento della vita quotidiana. Un'opera dunque che non solo rappresenta il bagaglio di conoscenze imprescindibile per il personale militare e di law enforcement, e gli operatori della sicurezza pubblica e privata, ma si rivolge anche a chiunque possieda un’arma o debba affrontare situazioni di autodifesa, di emergenza e di stress acuto (vigili del fuoco, medici e infermieri, personale di Protezione Civile e ONG). È inoltre utilissimo strumento di lavoro per psicologi, psichiatri e criminologi, ricercatori e docenti universitari in varie aree disciplinari (medicina, psicofisiologia, ergonomia/HF, scienze della formazione, management).

Lingua

ITALIANO

Illustrazioni

6 grafici, 5 tabelle; glossario e bibliografia

Pagine

352

Misure

17 X 24

ISBN
9788889660096