CERESOLE 14 APRILE 1544

VITTORIA FRANCESE DELL'ULTIMA GUERRA D'ITALIA

Autore: Massimo Predonzani

Codice: 522GH005018001

€ 20,00

IL TESTO DI QUESTO VOLUME DELLA SERIE E' IN LINGUA ITALIANA

Siamo lieti di presentare questa serie di volumi che trattano battaglie poco note che vengono poste nel loro proprio contesto, con presentazione dei principali protagonisti, delle cause e degli effetti, le strategie impiegate, l’arte della guerra dell’epoca, la campagna militare, i combattimenti ecc. L’abbondante materiale iconografico comprende riproduzioni di dipinti, foto di reperti, di stendardi e dei luoghi di battaglia oggi, in alcuni casi anche tavole uniformologiche.

Aprile 1544. Quasi 20 anni dopo l’umiliazione di Pavia dove il re Francesco I fu fatto prigioniero dai soldati del suo nemico Carlo V, la Francia riprende l’offensiva in Italia. Il teatro di guerra è il Piemonte; occupato quasi totalmente dai francesi già dal 1536. Partendo da Asti l’esercito imperiale, guidato dal veterano Alfonso d’Avalos marchese del Vasto è in viaggio per la piazzaforte di Carignano assediata dai francesi. Questi ultimi a loro volta condotti dal giovane comandante François Bourbon conte d’Enghien si muovono incontro ai nemici. Il primo scontro tra i due eserciti avviene il giorno di Pasqua a Ceresole ma con un nulla di fatto. Il giorno dopo il 14 aprile nello stesso luogo si rinnova la battaglia nella quale gli imperiali vengono nettamente sconfitti. I famosi lanzichenecchi, nerbo dell’esercito di del Vasto, sono battuti dai fanti francesi e da quelli svizzeri, poi massacrati a migliaia proprio da questi ultimi. I lanzichenecchi ricevono così in cambio la stessa fine che a Pavia 20 anni prima avevano riservato ai fanti svizzeri.

Lingua

ITALIANO

Illustrazioni

Illustrato

Pagine

104

ISBN