I FORTI DI MONTE RICCO, BATTERIA CASTELLO E COL VACCHER

Con le altre difese del campo trincerato di Pieve di Cadore (1866 – 1918)

Autore: W. Musizza, G. De Donà

Codice: 943009

€ 10,00

Dal Medioevo alla Grande Guerra, la storia dei tre impianti fortificatori di Pieve di Cadore raccontata da Musizza e De Donà. Questo nuovo libro dei due storici Walter Musizza e Giovanni De Donà, voluto per il Centenario della Grande Guerra 2015 – 18 e sostenuto dal Comune di Pieve di Cadore, dimostra come il forte di fine ‘800 sia l’erede legittimo dell’antico castello medievale, ovvero di quello che fu il baluardo, morale prima che militare, che l’intero Cadore per secoli eresse contro ogni paventata invasione dal Tirolo.

In 10 capitoli e con il supporto di foto e documenti in parte inediti vengono presentati i fatti salienti che interessarono l’antico maniero e la sua decadenza nel ‘700, i grandi lavori del Genio Militare di fine ‘800 con l’organizzazione del campo trincerato di Pieve di Cadore e la sua utilizzazione durante la Grande Guerra. I tre forti, strettamente complementari, di Batteria Castello, Monte Ricco e Col Vaccher sono illustrati nelle motivazioni strategiche che presiedettero alla loro realizzazione, nel contesto delle esigenze politiche ed economiche dell’Italia del tempo e con l’ausilio di molti documenti e foto tratti da archivi pubblici e privati, alcuni dei quali dovuti al servizio informativo austro-ungarico. La costruzione dei tre grandi impianti, avvenuta tra il 1881 e il 1896, dopo che negli anni immediatamente seguenti alla III Guerra d’indipendenza era stata organizzata la cosiddetta “Stretta di Treponti” sui colli di Vigo, fu accompagnata da un complesso organico di difese complementari che disseminò sulle alture alla confluenza del Piave e del Boite una rete di strade, postazioni ed osservatori in grado di parare ogni paventata penetrazione nemica da Misurina, dal Comelico, dal Passo della Mauria e da Cortina. Il tutto parallelamente alla formazione del Corpo degli Alpini che a partire dal 1873 vide una sempre più massiccia presenza di queste truppe territoriali sulle nostre montagne, con periodiche esercitazioni e manovre fin sulle forcelle più alte e con la costruzione di mulattiere e ricoveri (Pian dei Buoi e Val Inferna).

Lingua

ITALIANO

Illustrazioni

Numerose foto in bianco e nero

Pagine

112

Misure

16 x 24

ISBN
9788886955492